Circolare 273

Comunicazione n. 273 – Proiezione Stranizza d’Amuri

Proiezione Stranizza d’Amuri

Si comunica che, il giorno 13 febbraio, presso il cinema Corso, (Latina, corso della repubblica 148),          alle ore 20 sarà proiettato il film Stranizza d’Amuri.

Il film realizzato nel 2023 per la regia di Giuseppe Fiorello, prende spunto da un fatto di cronaca –il delitto di Giarre del 1980-, e pone l’accento, con tratti delicati e garbati, sulla questione dell’omofobia in una società arcaica e ostile.

Alla proiezione sarà presente l’autore, che dialogherà con il pubblico.

L’evento è promosso e organizzato dalla sezione Arcigay di Latina ‘SeicomeSei’, in occasione della celebrazione dei dieci anni di attività. Il delitto di Giarre divenne fondamentale nella storia del movimento di liberazione omosessuale italiano in quanto portò alla fondazione del primo circolo di Arcigay.

 

Sicilia, estate 1982. Nino è il figlio maggiore in una famiglia di creatori di fuochi d’artificio: gente onesta, allegra e laboriosa. Il ragazzo ha appena terminato il liceo con profitto e il suo regalo è stato quel motorino con cui scorrazza gioiosamente attraverso la campagna siciliana. Gianni è un suo coetaneo tornato dal riformatorio che vive in un altro paese con la madre e il patrigno che gli ha dato un lavoro nella sua officina e un tetto sopra la testa, ma che lo tratta con continuo disprezzo. Di fronte all’officina c’è il bar i cui avventori si dilettano a prendere in giro il ragazzo additandolo come omosessuale. Un giorno, mentre Gianni sta andando a consegnare un Ciao ad un cliente, Nino lo sperona con il suo motorino: è la scintilla che accende un’amicizia meravigliosa, che potrebbe condurre a qualcosa di molto più profondo. Ma la Sicilia rurale dei primi anni Ottanta non è il luogo per questo tipo di relazioni dai confini incerti.

FF.SS.area 3

                                                                                                                                      La Dirigente scolastica

                    Dott.ssa Michela Zuccaro

                                                                                                                            Firma autografa sostituita a mezzo stampa ai sensi dell’art.3, comma 2 D.L. 39/93

Documenti